define('WP_AUTO_UPDATE_CORE', 'minor');// This setting is required to make sure that WordPress updates can be properly managed in WordPress Toolkit. Remove this line if this WordPress website is not managed by WordPress Toolkit anymore. Dove andare nel 2018 secondo National Geographic - Trips & Services

National Geographic ha già selezionato alcune mete assolutamente da scoprire nel corso del prossimo anno. Eccone alcune.

National Geographic

 

Provincia di Jujuy, Argentina situata nell’ estremo nord – ovest dell’Argentina, Jujuy ospita il sito del patrimonio mondiale Quebrada de Humahuaca. La stretta valle è formata da rocce di diversi colori, createsi nei millenni, come il Cerro de los Sietes Colore (Collina dei sette colori).

 

 

National Geographic

Tiblisi, Georgia – lo sviluppo sta ridisegnando il paesaggio urbano della capitale della Georgia. Tuttavia le tradizionali esperienza georgiane, come i bagni di zolfo 24 su 24 e la leggendaria ospitalità della gente del posto, si possono ancora ritrovare nella parte vecchia della città. L’architettura di Tiblisi è molto varia, influenzata dalle diverse occupazioni subite, persiana, araba, russa, ottomana, bizantina e sovietica.

 

 

National Geographic 

Sydney, Australia – è stato ristrutturato ed è di nuovo aperto al pubblico l’Opera House di Sydney. I miglioramenti includono un’acustica all’ avanguardia e il rinnovato Joan Sutherland Theatre, riaperto a dicembre e che sarà pronto ad accogliere l’Australian Ballet da aprile.

 

 

National Geographic

 

Oaxaca, MessicoOaxaca è una città ricca di colore dove riscoprire l’antica arte della tintura naturale. Nei mercati locali si possono infatti trovare tappeti di lana e altri tessuti, fatti a mano e tinti con frutta, insetti e altri colori naturali.

 

 

National Geographic 

Vienna, Austria – nel 2018 la città celebrerà il movimento artistico della secessione, dato che tre dei principali membri del movimento, Gustav Klimt, Koloman Moser e Otto Wagner, sono morti nel 1918. Per l’occasione i principali musei della città ospiteranno delle mostre esclusive.

 

 

 

North Shore, Oahu, Hawai – vicina a Honolulu e famosa per le sue grandi onde, North Shore Oahu sostiene gli agricoltori locali e la vita rurale. Per esempio, in alcune farms, gli ospiti aiutano i proprietari nel loro lavoro in cambio dell’alloggio.

 

 

 

Malmo, Svezia – sede di quasi 180 nazionalità e oltre 450 ristoranti, è la terza città più grande della Svezia. Qui si possono trovare sapori globali, con buffet internazionali che propongono di tutto, dalla cucina nordica all’ avanguardia, alla cibo di strada come i falafel.

 

 

 

Jordan Trail, Giordania – percorrere un itinerario storico appena tracciato. Un sentiero escursionistico di 400 miglia che collega antiche rotte commerciali. Diviso in otto sezioni, il percorso attraversa le foreste, i canyon, i deserti e le rive del Mar Rosso.

 

 

 

Dublino, Irlanda – nonostante ospiti circa 1,2 milioni di persone, la capitale irlandese è intima ed emana un’atmosfera amichevole e paesana. Passeggiando per il centro si possono scoprire le storiche piazze georgiane di Dublino, i pub accoglienti e i tesori hight-tech come il nuovo Irish Emigration Museum.

 

National Geographic 

Madagascar – il Madagascar è la quarta isola più grande del mondo, terra indiscussa dei lemuri. Ce ne sono quasi 100 diverse specie, molte in via d’estinzione a causa della deforestazione, del cambiamento climatico e altre minacce.

 

 

 

 


Testo di Chiara Dalla Fontana |Riproduzione riservata © Latitudeslife.com

©2019 Trips & Services di Viaggi e Servizi Srl - via G. Dottori, 59/A - 06132 San Sisto - Perugia - P.IVA 03536830544 - info@tripsandservices.com | Privacy Policy

Log in with your credentials

Forgot your details?